venerdì 25 febbraio 2011

CIREGGIO E IL PDL

Nei giorni scorsi abbiamo assistito ad un gustoso siparietto sulla frazione di Cireggio, un vero spaccato della  vita amministrativa omegnese.
Riassumiamo.
1 - Il 4 Febbraio il Presidente del Quartiere di Cireggio chiedeva, naturalmente a mezzo stampa perchè se no non ti si fila nessuno, la sistemazione della zona di Ponte Bria, da lungo tempo abbandonata a se stessa.  La lamentela poi era di una scarsa attenzione a Cireggio in generale.
2 - Prontamente Lunedì 7 Febbraio gli esponenti pidiellini della Giunta organizzavano una conferenza stampa per affermare che "anche Cireggio ha ricevuto l’attenzione e la massima cura da parte dell’amministrazione comunale" elencando una serie di interventi a favore della frazione.
3 - Su Ecorisveglio del 23 Febbraio Galizzi ha pensato bene di sburgiardare tutti: "Qualcuno fa confusione e si attribuisce meriti che non ha". E giù bordate: il PDL ed i suoi membri della giunta non hanno alcun merito nelle (poche) cose fatte a Cireggio, l'unico che mostra un qualche interessamento concreto è l'assessore Strada (Lega), Ponte Bria è all'abbandono, dà fastidio che qualcuno le spari grosse prendendosi meriti che non ha solo per apparire efficiente davanti alla stampa, etc etc.

Su una cosa siamo d'accordo con Galizzi: la specialità di molti politici, locali e non, è fare conferenze stampa ed annunci ad effetto piuttosto che lavorare per risolvere veramente i problemi.  L'importante non è fare, è apparire. 

Aspettiamo la prossima puntata.

giovedì 24 febbraio 2011

CARNEVALE SENZA SPRAY


Il Sig. Sindaco, nel tentativo di mettere un freno a comportamenti e scherzi incivili a carnevale, ha vietato l'uso di bombolette spray ed il lancio di uova, farina, talco etc.

Ecco un estratto dell'ordinanza:

Rilevato che nelle trascorse edizioni delle manifestazioni indette nel periodo del carnevale, in particolare in occasione della manifestazione pubblica con sfilata dei carri allegorici, si sono verificati episodi di uso incontrollato di bombolette spray atte a spruzzare sostanze schiumose e si sono altresì sempre più diffusi giuochi e scherzi quali getto di uova, farine, talco, ecc., con inevitabile coinvolgimento di passanti, spettatori, partecipanti alla sfilata e procura di particolare imbrattamento di beni pubblici e privati, nonchè del suolo stradale con relativo pericolo per la circolazione veicolare e pedonale;

Ritenuto che questa sempre più diffusa pratica, specialmente da parte di minorenni, non possa ricondursi nell'ambito dei normali giochi e scherzi tipici dello spirito e del contesto carnevalesco, ma nel malcostume, quali esecrabili azioni che arrecano disturbo, disagio alle persone e danno a cose ed al decoro urbano;

Considerato inoltre che i comportamenti sopra descritti potrebbero innescare anche episodi di animosità e scontro, nonchè altri fatti di turbativa dell'ordine pubblico;

Ravvisata la necessità di adottare tutti i procedimenti del caso affinché il periodo del Carnevale e le relative manifestazioni in programma si svolgano in modo pacifico e tranquillo ed in modo da tutelare la sicurezza, l'incolumità ed i diritti di tutti coloro che vi partecipano;

Per i motivi citati

O  R  D  I  N  A

che durante il periodo di Carnevale, compreso tra il 03 e il 08 marzo 2011, su tutto il territorio Comunale: in aree pubbliche, aperte al pubblico o di uso pubblico, è vietato fare uso di bombolette spray contenenti schiuma da barba e\o clorofluorocarburi o qualsiasi altra sostanza, che emettano sostanze schiumogene e simili e disporre in essere giochi e/o scherzi consistenti nel getto di uova, farina, talco o di qualunque altro oggetto o materiale o sostanza, così da non arrecare disturbo, disagio e pericolo alle persone ed alla circolazione stradale e di imbrattare e danneggiare i beni pubblici o di privati.

D  I  S  P  O  N  E

1- fatta salva diversa disposizione di legge, i trasgressori saranno assoggettati alla sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 25,00 a Euro 150,00, nonché la confisca delle cose che servirono e furono destinate a commettere la violazione.

2- che il presente atto sia, oltre alla prescritta pubblicazione all'Albo Pretorio, venga pubblicizzato sia presso le scuole elementari, medie e superiori con sede sul territorio dell'Ente, che per mezzo degli organi di stampa ed ai mezzi di informazione locale

martedì 22 febbraio 2011

SPIAGGIA IN CITTA' ? UNA BUFALA

Abbiamo chiesto all'Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Strada a che punto fosse il progetto della spiaggia in città presentato dal suo collega Franza ad Azzurra TV (servizio del 9 Febbraio).  La risposta è stata che non c'è nessuna spiaggia in arrivo.  Quest'anno si sistemerà finalmente l'area del parco giochi (anche dove c'era la famigerata giostrina, per capirci) mentre c'è un progetto di fattibilità per realizzare una sorta di solarium (niente sabbia e niente possibilità di fare il bagno) nella zona del lungolago.  Questo progetto dovrà sottostare ai vari passaggi burocratici (Regione compresa) e potrà vedere la luce (forse) nel 2012.
Sostanzialmente la spiaggia in città, che peraltro aveva già sollevato parecchie perplessità, è dunque una mezza bufala.  Probabilmente è iniziata la campagna elettorale...

domenica 20 febbraio 2011

COMUNITA' MONTANA ABBATTE IL CEDRO


E' stato abbattuto il magnifico cedro che si ergeva nel giardino della sede della Comunità Montana. Certo sarà stato necessario ma ciò non toglie che faccia sempre immenso dispiacere veder abbattere un'albero tanto maestoso.

Foto tratta da VCOAzzuraTV

sabato 19 febbraio 2011

VOLANO GLI STRACCI NELLA MAGGIORANZA

Dopo la mancata riunione di Giunta ed il commento dell'ass. Bisoglio sul nostro blog (sono occupato a lavorare e non ho tempo da dedicare agli stimati colleghi del PDL) non si è fatta attendere la risposta del Vice coordinatore provinciale del PDL nonchè assessore del Comune di Omegna Luigi Songa che ha detto "dico a Bisoglio che non essendo il solo che lavora nell’interesse comunale, anche noi non siamo intenzionati a perdere tempo con lo stimato collega Bisoglio" (fonte VCOAzzurraTV). 
Ma non è finita perchè Bisoglio ha commentato l'articolo di VCOAzzurraTV sul sito internet e riferendosi specificatamente a Songa ha scritto che "quando non si ha ne arte ne parte si cerca inutilmente di far perdere del tempo".
Non possiamo negare che troviamo il tutto molto "istruttivo" se non altro perchè Bisoglio ha il coraggio di portare alla luce del sole le frizioni interne che si intuisce sono su questioni importanti e decisive per il Comune (sempre citando Bisoglio si tratta di Essepielle, Omegna sport, Acque Cusio, Bilancio...).  Purtroppo come sempre il tutto verrà fatto sparire sotto il tappeto senza affrontare i veri nodi e siamo certi che anche Bisoglio ha già ricevuto l'ordine dai suoi capi leghisti di darsi una calmata e di non infastidire troppi i suoi colleghi pidiellini.
Intanto il sindaco che fa ?  E' occupato a difendersi dagli attacchi del parroco.
E poi dicono che la politica locale è noiosa.  Alla prossima puntata... 

mercoledì 16 febbraio 2011

IL PDL FA SALTARE LA RIUNIONE DI GIUNTA

Apprendiamo dal sito dell'Ecorisveglio che il PDL ha fatto mancare il numero legale per la riunione della Giunta di stamattina.  Oltre al Sindaco erano infatti presenti solo i due assessori leghisti (Strada e Bisoglio) e l'assessore Comazzi (ex UDC).  Posto che nessuno era malato (non ci risultano epidemie) è evidente che si tratta di un messaggio al Sindaco (o forse ai colleghi di giunta...).  Naturalmente, alla faccia della politica trasparente, non si sa il motivo (o meglio qualcuno lo immagina, ma si tratta al solito di pettegolezzi dietro le quinte) e il metodo ancora una volta è quello dell'avvertimento minaccioso piuttosto che del parlar chiaro.  Di solito erano i consiglieri comunali che facevano mancare il numero legale per il consiglio, mandando un messaggio sotterraneo al sindaco.  Adesso hanno imparato anche gli assessori. Possiamo considerarlo un salto di qualità...

Ancora una volta dobbiamo constatare che siamo davanti ai soliti metodi di una politica vecchia, fatta dietro le quinte, non trasparente, lontana dai cittadini, preoccupata più dalle difesa delle proprie posizioni che dai problemi della città.

Attendiamo che qualcuno spieghi alla città perchè stamattina invece di fare il proprio dovere in Giunta è andato a spasso.

Intanto abbiamo chiesto all'Ass. Bisoglio un commento sull'accaduto.  Come sempre attento e tempestivo Bisoglio ci ha risposto quanto segue:

In merito a quanto in premessa ritengo che l’aggiornamento della riunione di Giunta non sia riconducibile all’intento da parte dei rappresentanti del PDL di farmi fuori. E’ legittimo che da parte degli interessati non si condivida totalmente il mio approccio sicuramente poco istituzionale, con utilizzo di termini-vocaboli poco appropriati, nel cercare, in ogni caso, di trovare soluzione o possibile soluzione alle problematiche diverse riconducibili ad un’attenta gestione di alcuni capitoli riconducibili alle spese correnti, al recupero di risorse riconducibili ad alcune societa’ nelle quali l’Ente detiene una partecipazione (Acque Cusio Srl), al monitoraggio sistematico dei dati di Essepielle srl ed OmegnaSport s.c.a.r.l., non dimenticando che anche domani e nella mia autonomia decisionale valutero’, con il supporto legale, come procedersi in merito alla pratica, se di pratica si puo’ chiamare, dei derivati-swap.

Se a quanto in premessa dovessi aggiungere il nuovo regolamento a mie mani sugli incentivi alle nuove imprese e non ultimo al bilancio di previsione dell’Ente per il 2011, penso obiettivamente di essere abbastanza occupato e preoccupato e di non poter dedicare molto tempo agli stimati colleghi.
Lieto dell’incontro e come sempre Alegar. Autorizzo la pubblicazione
Bisoglio Sergio

mercoledì 9 febbraio 2011

SPIAGGIA IN CITTA'

Si parla in questi giorno della possibilità che il progetto di realizzare una spiaggia pubblica davanti ai giardini e nel tratto iniziale della passeggiata che porta a Bagnella divenga realtà. 
La spiaggia sarà ricavata con una colata di sabbia: ci sarà spazio per prendere il sole con sdraio, ombrelloni ed asciugamani. Sarà lunga 200-300 metri e larga tra i 3 ed i 4 metri. C’è anche chi, come avviene a Cannes, vorrebbe utilizzare la discussa piattaforma come solarium in mezzo al lago. Prevista anche la sistemazione dei giochi dei bambini ai giardini, mentre dovrebbe anche essere realizzato una sorta di spogliatoio: i bagni pubblici infatti sono già esistenti. In un progetto di valorizzazione turistica della città la spiaggia sarebbe solo il primo tassello: presto potrebbe esserci anche l’eliminazione dei parcheggi in piazza Salera, che diventerebbe così un vero e proprio salotto quasi chiuso al traffico. (fonte VCOAzzurraTV)
Se il progetto sarà realizzato con criterio e soprattutto se ci saranno i mezzi per mantenere la spiaggia e i bagni/spogliatoi puliti, non possiamo che essere favorevoli.  Certo bisognerà che l'intero lungolago venga ben curato e che il tutto sia gestito in maniera da non trasformare il centro di Omegna in un bivacco.  Può essere un'occasione.
Voi che ne pensate ?

giovedì 3 febbraio 2011

OMEGNA: INTERVISTA AD ECCLESIA

video
La trasmissione di approfondimento "Extra" di VCO Azzurra TV si è occupata nella sua ultima puntata dell'amministrazione comunale omegnese, anche a seguito delle ormai note dichiarazioni di Don Giovanni.
La trasmissione può essere vista integralmente sul sito di VCOAzzurraTV.  Noi abbiamo tratto la parte dove viene intervistato il nostro ex-assessore, Adriano Ecclesia, sulle cui dichiarazioni concordiamo pienamente.

LICEO GOBETTI: LAVORI URGENTI

Mentre siamo tutti in attesa che il nuovo liceo veda la luce, non dobbiamo dimenticare che l'attuale liceo Gobetti ha gravissimi problemi che sono stati mesi in evidenza da un sopralluogo dell'ASL. Ma chi conosce la struttura non aveva certo bisogno dell'ASL pier scoprire che piove dentro, che e' tutto fatiscente, che i bagni hanno a dir poco dei problemi come anche gli impianti. E' una scuola di cui non si può certamente andare fieri. Al di là di quello che decideranno di fare la proprietà e la provincia per ottemperare alle prescrizioni dell'ASL, il nuovo polo liceale è assolutamente indispensabile e deve essere completato nel più breve tempo possibile.